• Home-volunteer-sector

    Puoi cercare per settore di intervento.

    Prova a scrivere "Ambiente" o "Animali" per trovare tutte le organizzazioni, iniziative e servizi della tua zona.


  • Home-volunteer-city

    Puoi trovare quello che cerchi vicino ad una città.

    Prova a scrivere "Bergamo" o "Milano", oppure "associazioni bergamo", "cooperative torino".


  • Home-volunteer-activity

    Una ricerca che capisce quello che stai cercando.

    Puoi cercare tutti gli "Andrea di bergamo", le "Associazioni che si occupano di ambiente a Torino", "Assistenza anziani a Napoli"

Chiudi

Ben arrivato/a su uidu.org!
Di cosa si tratta?

uidu.org è il modo più facile per rimanere aggiornato sulle iniziative che si svolgono nella tua zona e scoprire chi le organizza. Puoi scegliere il settore di intervento che prediligi, la città o l'area di riferimento e persino l'attività da svolgere. Nel frattempo non perderti VOA VOA DA NOI!.

Small_foto

Voa Voa! Onlus Amici di Sofia

Tutte le iniziative

VOA VOA DA NOI!

Parte Voa Voa da Noi! Arriva da Roma la prima famiglia ospite della Onlus che soggiornerà a Firenze dal 1° al 4 giugno Grazie all’A...

Evento interno all'organizzazione · Disabilità

Parte Voa Voa da Noi! Arriva da Roma la prima famiglia ospite della Onlus

che soggiornerà a Firenze dal 1° al 4 giugno

Grazie all’Associazione Voa Voa! Amici di Sofia, dal 1° al 4 giugno Firenze diventa la capitale dell’accoglienza e della speranza per una famiglia con un bambino speciale.

Viene da Roma la prima famiglia con cui di fatto prende il via "Voa Voa da noi!", il primo progetto dell’associazione finanziato in questi mesi attraverso vari appuntamenti benefici: dagli stand natalizi e pasquali nelle principali piazze di Firenze e della Toscana al grande concerto di musica classica del 17 maggio scorso al Teatro della Pergola realizzato grazie all'impegno del Lions Club Firenze Giotto.

La famiglia Tardiola - papà Dario, mamma Claudia e il piccolo Emanuelda domenica 1° giugno a mercoledì 4 soggiornerà nello storico residence Le Piazzole, accolta e seguita con tutto il calore tipico dei soci Voa Voa e dai genitori della piccola Sofia Guido de Barros e Caterina Ceccuti, presidenti della Onlus.

Le quattro giornate, suddivise in due distinti momenti, seguiranno un preciso programma di visite: la mattina il piccolo Emanuel incontrerà vari specialisti particolarmente sensibili e competenti in materia di patologie rare e neurodegenerative- logopedista, fisioterapista, psicologo, pediatra, neuropsichiatra, psico neuromotricista - che raggiungeranno direttamente il domicilio degli ospiti mettendo a disposizione del bambino e dei genitori tutta la propria competenza e disponibilità senza limiti di tempo. L’obiettivo delle visite è assicurare il miglioramento del benessere generale del piccolo nel suo ambiente domestico, fugando ogni tipo di dubbio sul corretto accudimento quotidiano.

Nel pomeriggio invece la famiglia Tardiola sarà accompagnata dalla fisioterapista e da alcuni sociVoa Voa! alla palestra gestita dai volontari dell'associazione A.N.I.M.A., dove sarà valutato un piano mirato al miglioramento della postura e della capacità motoria di Emanuel, selezionando una serie di esercizi che papà Dario e mamma Claudia potranno ripetere una volta rientrati a Roma.

Tutto senza alcuna spesa per la famiglia: sarà l'associazione infatti a farsi carico delle spese di viaggio, soggiorno e incontro con i vari terapisti. È dunque questo il cuore del progetto Voa Voa da noi!: accogliere in totale gratuità mettendo al centro le famiglie con bambini speciali, secondo un piano di assistenza basato principalmente sull'affetto e la condivisione, volto al raggiungimento di un protocollo che getti le basi per un approccio assistenziale nel quale l'esperienza dei genitori sia un momento di crescita per tutti.




Ci sono 2 commenti a questa iniziativa.

Caterina Ceccuti · Quello di ieri è stato giorno speciale interamente dedicato ad un bambino speciale, il piccolo Emanuel, e ai suoi genitori. Speciale anche per la nostra Onlus e per il nostro primo progetto Voa Voa da Noi!, che oggi ha concretamente preso avvio con la famiglia Tardiola, arrivata da Roma e nostra ospite fino al 4 giugno nello storico residence Le Piazzole, una struttura immersa nel verde e nella bellezza delle colline Toscane, a due passi da Firenze.
Al termine delle prima intensa giornata di lavoro, papà Dario e mamma Claudia si sono detti commossi e molto colpiti, tale e tanto è stato l'affetto, la vicinanza, la calorosa accoglienza e la totale e disponibilità di tutti i volontari dell'Associazione e dello staff di specialisti che, dopo una dettagliata anamnesi del piccolo, si è messo a loro completa disposizione per l'intera giornata. Il primo incontro della giornata si è svolto con la pediatra Imma Florio che per tutta la mattinata, dopo un'accurata anamnesi, ha visitato il piccolo Emanuel, dispensando alla famiglia tutta una serie di preziosi consigli volti ad assicurare il miglioramento del benessere generale del piccolo. La famiglia Tardiola all'ora di pranzo è stata poi accolta da quella grande famiglia che è l'Associazione Voa Voa! Amici di Sofia con un grande buffet, realizzato col contributo d'amore e le squisite specialità offerte e preparate per l'occasione da ogni singolo socio. Infine nel pomeriggio la famiglia è stata accompagnata dalla fisioterapista Eleonora Pagnini, dalla psicologa Cristiana Borini e da alcuni soci Voa Voa! alla palestra gestita dai volontari dell'associazione A.N.I.M.A. Giusy e Antonio dove è stato valutato un piano mirato sulla ria riabilitazione motoria e funzionale di Emanuel, con una serie di selezionati esercizi che papà Dario e mamma Claudia potranno ripetere una volta rientrati a Roma. Qui, per l'intero pomeriggio, le dottoresse Eleonora Pagnini (fisioterspista) e Cristiana Borini (psicologa neurofisiologica) si sono messe a completa disposizione del piccolo Emanuel e dei genitori senza limiti di tempo, suggerendo alla famiglia spunti da approfondire per il miglioramento delle capacità cognitive e motorie del bambino. «Siamo molto felici di questa calorosissima accoglienza - hanno detto papà Dario e mamma Claudia - e della straordinaria professionalità e sensibilità di tutti i dottori che si sono messi a nostra completa disposizione per l'intera giornata aiutandoci nel concreto per il bene di Emanuel»

2014-06-03T10:40:55+02:00


Caterina Ceccuti · Assistenza, orientamento e nuove visite mediche specialistiche. E insieme a tutto questo, momenti d’informazione, ascolto e consiglio con esperti di grande sensibilità e competenza. È trascorsa così la terza delle quattro giornate a casa Voa Voa!, scandita come sempre dalla vicinanza concreta e calorosa di Caterina e Guido, di tutti i soci della Onlus e soprattutto dei vari specialisti che anche oggi si sono messi a completa disposizione di Emanuel e dei suoi genitori senza limiti di tempo, raggiungendoli nello storico residence Le Piazzole dove sono ospiti dell’Associazione Voa Voa! Amici di Sofia. Dottori e terapisti hanno offerto così alla famiglia Tardiola quella guida di cui ogni genitore ha urgente bisogno per poter assistere i propri bambini speciali, giorno dopo giorno, in totale sicurezza e consapevolezza. Il primo incontro della mattinata è stato quello, alle 10,30, con lo psicologo Matteo Panerai, proprio perché in questi casi le famiglie sono vittime due volte: oltre che della malattia del proprio piccolo, anche della solitudine e dell'abbandono da parte delle istituzioni. Questo dunque il senso dell’incontro col dottor Panerai, che è poi il cuore che anima l’intera attività della Onlus e in particolare questo primo progetto ‘Voa Voa da noi!’: instaurare un dialogo sensibile e proficuo, tale da favorire la serenità e l’equilibrio indispensabili al corretto accudimento del bambino nel contesto familiare. Altro momento prezioso a beneficio del piccolo, quello successivo con la logopedista Daniela Clemente, che da mezzogiorno e per tutto il resto della mattinata si è messa a completa disposizione di Emanuel concordando con i genitori un piano di precise indicazioni terapeutiche. Nel primo pomeriggio papà Dario e mamma Claudia hanno poi incontrato il promotore sociale del patronato A.C.L.I. Dino Sebastianelli, proprio perché oltre all’assistenza sanitaria e psicologica, Voa Voa da Noi! intende offrire alle famiglie un servizio personalizzato di informazione, consulenza e orientamento sulla disabilità. La famiglia Tardiola è stata così messa a conoscenza di tutte le norme e i diritti che disciplinano la materia, e dunque in condizione di poter aspirare a tutti i diritti in termini di aiuti fiscali, sussidi economici e benefici sanitari previsti. Infine, dal tardo pomeriggio e fino alle 19, la fisioterapista Eleonora Pagnini ha sottoposto Emanuel a specifici e selezionati esercizi di ginnastica medica volti al miglioramento della postura e della capacità motoria. Tutto questo mentre in parallelo, nella stanza accanto, la sciatsuca Francesca Nannini incontrava a turno i genitori per un'energizzante seduta completa di shiatsu all'insegna del loro benessere psicofisico. Dunque anche oggi per la famiglia Tardiola è stata un’emozionante e calorosa giornata trascorsa in compagnia dei tanti Amici di Sofia e della grande famiglia Voa Voa!, che ha accolto papà Dario, mamma Claudia e il loro piccolo Emanuel in un abbraccio carico d’affetto e speranza.

2014-06-04T11:44:02+02:00