• Home-volunteer-sector

    Puoi cercare per settore di intervento.

    Prova a scrivere "Ambiente" o "Animali" per trovare tutte le organizzazioni, iniziative e servizi della tua zona.


  • Home-volunteer-city

    Puoi trovare quello che cerchi vicino ad una città.

    Prova a scrivere "Bergamo" o "Milano", oppure "associazioni bergamo", "cooperative torino".


  • Home-volunteer-activity

    Una ricerca che capisce quello che stai cercando.

    Puoi cercare tutti gli "Andrea di bergamo", le "Associazioni che si occupano di ambiente a Torino", "Assistenza anziani a Napoli"

Chiudi

Ben arrivato/a su uidu.org!
Di cosa si tratta?

uidu.org è il modo più facile per rimanere aggiornato sulle iniziative che si svolgono nella tua zona e scoprire chi le organizza. Puoi scegliere il settore di intervento che prediligi, la città o l'area di riferimento e persino l'attività da svolgere. Nel frattempo non perderti "La mia scuola è" a Torino.

Small_profilo_facebook

Cittadinanzattiva Onlus

Tutte le iniziative

"La mia scuola è" a Torino

Dal 2002 Cittadinanzattiva, attraverso la Campagna Impararesicuri – nata all'indomani del crollo della scuola "Francesco Jovine" di S....

Evento informativo e promozionale · Giovani

Dal 2002 Cittadinanzattiva, attraverso la Campagna Impararesicuri – nata all'indomani del crollo della scuola "Francesco Jovine" di S. Giuliano di Puglia – si propone di informare e sensibilizzare cittadini e istituzioni su sicurezza, qualità e accessibilità delle scuole con monitoraggi civici annuali; di favorire il radicamento della cultura della sicurezza e della prevenzione e gestione dei rischi tra i più giovani, con la Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole; di contribuire all’educazione al benessere, alla prevenzione dei comportamenti violenti a scuola, allo sviluppo della cittadinanza attiva e della legalità; di creare collegamenti stabili tra le scuole ed il territorio per la diffusione delle buone pratiche in tema di sicurezza e salute a scuola e sul territorio, con il Premio “Vito Scafidi”, che nell’aprile del 2010 è stato insignito della medaglia da parte del Presidente della Repubblica.

Quest’anno l’obiettivo è ancora più ambizioso: portare il tema della sicurezza delle scuole, in questo momento al centro dell’interesse dell’opinione pubblica e delle istituzioni, nelle piazze italiane, per mostrare in maniera tangibile cosa significhi avere o non avere scuole sicure, belle, accoglienti, nuove, accessibili, ecosostenibili e contestualmente far riflettere sul ruolo di ciascuno e sull’importanza dell’adozione di comportamenti adeguati per prevenire e gestire i rischi presenti.

L’intento è di farlo tramite una installazione che metta a confronto le due facce della scuola italiana: quella più negativa e deficitaria con quella più bella, sicura, curata, innovativa. L’installazione sarà costituita da due sale di 7m x 2,5m che riprodurranno due aule scolastiche: esse verranno connesse e messe “faccia a faccia” una con l’altra da una passerella centrale di 2m: in questo modo si creerà un percorso interattivo in cui i visitatori potranno vedere da un lato la classe “OK” e dall’altro la classe “KO” e conoscere nel dettaglio i loro aspetti migliori e peggiori.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno di FederlegnoArredo e MADEexpo e gode di patrocini istituzionali, come l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, nonché del sostegno indistinto di tutte le parti politiche, a testimonianza di come la cura della scuola italiana sia un tema che sta a cuore a tutti, senza colori né bandiere. Altri partner dell’evento sono Federchimica-Assosalute, Samsung Italia e Vastarredo.

Il tour toccherà 8 città italiane, a partire dal mese di aprile 2015. Si partirà da Torino (24-26 aprile 2015) per poi raggiungere Milano (27 aprile-3 maggio 2015), Padova (4-10 maggio 2015), Modena (29 maggio-4 giugno 2015), Spoleto (5-7 giugno 2015 in occasione della II Festa nazionale di Cittadinanzattiva); Udine (3-5 luglio 2015); Napoli (11-16 settembre 2015). Il tour si concluderà a Roma (17-20 settembre 2015) in occasione della riapertura dell’anno scolastico e della presentazione del XIII Rapporto nazionale di Cittadinanzattiva "Sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola".

L’accesso all’installazione sarà completamente gratuito. I visitatori verranno accolti da volontari che li guideranno nell’intero percorso fornendo informazioni in pillole e dati sulla sicurezza negli edifici scolastici, aiutandosi con immagini, filmati e giochi su tablet, i quali verranno posti in vari punti del percorso per favorire l’ interattività e l’approccio esperienziale.

Alcuni esempi “in negativo” che verranno evidenziati: difficoltà nell’accesso per la presenza di barriere architettoniche; termosifoni non protetti; prese elettriche rotte o scoperte; vecchi appendiabiti; banchi addossati al termosifone; assenza di spazio tra i banchi; zaini per terra in mezzo al corridoio; apertura finestra ad altezza testa; illuminazione al neon, secchio per raccogliere l’acqua piovana, ecc. In questo modo si avrà immediatamente la percezione di come si presenti la scuola italiana oggi, vivendola in prima persona.

La seconda parte del percorso evidenzierà, invece, ciò che funziona e ciò che di innovativo è stato introdotto nelle scuole italiane. Verrà affrontato, con varie modalità concrete, il tema dei comportamenti corretti da adottare per garantire una piena sicurezza all’interno delle scuole ed anche per fronteggiare adeguatamente vari tipi di rischi. Si darà anche diffusione di buone pratiche nella progettazione e nella realizzazione di edifici scolastici eco-sostenibili, antisismici, accessibili (es. nuove costruzioni post-sisma in Emilia-Romagna o scuole nuove progettate da giovani architetti), in modo da ispirare i cittadini e soprattutto i “decision maker” con esempi concreti.

Concluso il percorso, i visitatori dovrebbero aver percepito l’importanza di impegnarsi attivamente per la sicurezza delle e nelle scuole, avendone vissuto un’esperienza diretta all’interno dell’installazione. All’esterno dell’installazione verrà allestito uno spazio di intrattenimento e condivisione di esperienze e si potrà prendere parte attivamente alla campagna lasciando una testimonianza sulle condizioni della propria scuola o di quella dei propri figli e nipoti, attraverso gli spazi fisici e social previsti. Tutti i contributi verranno raccolti e consegnati alle autorità locali e nazionali.

Grande spazio verrà dato alla partecipazione attiva degli utenti dell’installazione, che verranno invitati a completare una “social survey” sulle condizioni della propria scuola di riferimento, in modo da avere a disposizione un “termometro” aggiornato dal vivo delle condizioni di sicurezza ed accessibilità delle scuole italiane. I questionari saranno compilabili sia in loco, tramite tablet posizionati nella parte esterna dell’installazione, sia online, sul sito di riferimento www.lamiascuola.org. Le risposte inserite aggiorneranno immediatamente i dati generali, fornendo un quadro che sarà fruibile sotto forma di infografiche e dati specifici, dettagliati per ogni scuola. Alla fine del tour, tutti i dati verranno raccolti e pubblicati in un rapporto nazionale, a disposizione di tutti i cittadini.

Ci sarà anche spazio per i social network, con la possibilità da parte dei visitatori di interagire con la campagna tramite l’hashtag #lamiascuola, che servirà come aggregatore per tutta la manifestazione.

Infine, il tour vuole sostenere concretamente le scuole e la loro messa in sicurezza. Per questo, saranno tutte invitate ad effettuare una valutazione interna (responsabile di sicurezza della scuola, insegnanti, alunni, personale non docente, genitori) degli elementi o delle opere necessari per garantire la sicurezza nel proprio edificio scolastico. Da qui, nascerà una campagna di crowdfunding specifica per ogni scuola, finanziabile sul sito www.schoolraising.it/la-mia-scuola/.




Opportunità di volontariato
Event_management

Aiutare nelle iniziative

24
aprile
26
aprile

Torino, 45.0716,7.68481 km da te

I volontari potranno partecipare a tutte le fasi della visita dell'installazione: - accoglienza di gruppi o visitatori singoli all'ingresso dell'installazione - accompagnament...
Maggiori dettagli




Ci sono 2 commenti a questa iniziativa.

Luca Bazzoli · per qualsiasi ulteriore informazione o chiarimento sull'iniziativa e sulle modalità di partecipazione, potete contattarmi direttamente.

2015-03-30T11:29:22+02:00


Sara Di Lorenzo · come si potrà partecipare..parlo dei turni che un volontario può decidere di fare. grazie mille

2015-04-12T22:32:36+02:00