• Home-volunteer-sector

    Puoi cercare per settore di intervento.

    Prova a scrivere "Ambiente" o "Animali" per trovare tutte le organizzazioni, iniziative e servizi della tua zona.


  • Home-volunteer-city

    Puoi trovare quello che cerchi vicino ad una città.

    Prova a scrivere "Bergamo" o "Milano", oppure "associazioni bergamo", "cooperative torino".


  • Home-volunteer-activity

    Una ricerca che capisce quello che stai cercando.

    Puoi cercare tutti gli "Andrea di bergamo", le "Associazioni che si occupano di ambiente a Torino", "Assistenza anziani a Napoli"

Chiudi

Ben arrivato/a su uidu.org!
Di cosa si tratta?

uidu.org è il modo più facile per rimanere aggiornato sulle iniziative che si svolgono nella tua zona e scoprire chi le organizza. Puoi scegliere il settore di intervento che prediligi, la città o l'area di riferimento e persino l'attività da svolgere. Nel frattempo non perderti Premio Voa Voa! 2015.

Small_foto

Voa Voa! Onlus Amici di Sofia

Tutte le iniziative

Premio Voa Voa! 2015

Comunicato Stampa Al Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili va il Premio Voa Voa 2015 per l'intensa battaglia a favore del ricono...

Evento interno all'organizzazione · Disabilità

Comunicato Stampa

Al Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili va il Premio Voa Voa 2015 per l'intensa battaglia a favore del riconoscimento della figura del Caregiver Familiare a livello nazionale, culminata nel 2014-2015 con la Petizione presso il Parlamento Europeo e il Ricorso legale presso l’ONU, per la corretta applicazione anche in Italia della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità.

La cerimonia di consegna del premio avrà luogo sabato 31 ottobre a Villa Gerini (Sesto Fiorentino, FI), alle 16,30, nel corso delle celebrazioni per il secondo anno dalla fondazione dell'Associazione Voa Voa Onlus Amici di Sofia.

Per l'occasione il presidente Guido De Barros consegnerà alla presidente del Coordinamento Nazionale Maria Simona Bellini anche l'assegno versato da Voa Voa a nomedi tutte le famiglie speciali che fanno parte della Onlus e che hanno scelto di attivarsi per il ricorso all'ONU.

“Voa Voa non poteva non sposare una causa così decisiva, sia da un punto di vista civile che umano -spiega De Barros, presidente di Voa Voa. La battaglia per migliorare la condizione delle famiglie, e quindi dei Caregiver Familiari ossia coloro che si curano di congiunti non autosufficienti in ambito domestico, è nel dna della nostra Onlus, essendo Voa Voa impegnata nella tutela dei diritti delle famiglie con minori affetti da patologie rare e neuro degenerative, dunque non autosufficienti essi stessi. Siamo un'associazione nata appena due anni fa e quindi ringraziamo il Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili per aver dato nome e forma ad una battaglia che conduce da vent'anni e che, da oggi in poi, ci vedrà scendere in campo al suo fianco”.

“E' fondamentale fare rete e mantenere vivo l'interesse pubblico sull'argomento -spiega la presidente del Coordinamento Maria Simona Bellini- e soprattutto essere disposti a mettersi in gioco attivamente, anche se non si hanno persone con disabilità in casa. La lotta che conduciamo ormai da vent'anni riguarda un diritto civile che non viene rispettato nel nostro Paese. Il Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili è impegnato in questa battaglia di civiltà fin dal 1994 ma ad oggi non si è ancora espressa quella volontà politica che su temi di tale rilevanza sociale dovrebbero invece avere una corsia preferenziale. Ecco perchè abbiamo deciso di spostare la nostra battaglia all'estero per denunciare le inadempienze italiane in materia di disabilità”.

Info sul premio: www.voavoa.org




Non ci sono ancora commenti per questa iniziativa. Be the first!