• Home-volunteer-sector

    Puoi cercare per settore di intervento.

    Prova a scrivere "Ambiente" o "Animali" per trovare tutte le organizzazioni, iniziative e servizi della tua zona.


  • Home-volunteer-city

    Puoi trovare quello che cerchi vicino ad una città.

    Prova a scrivere "Bergamo" o "Milano", oppure "associazioni bergamo", "cooperative torino".


  • Home-volunteer-activity

    Una ricerca che capisce quello che stai cercando.

    Puoi cercare tutti gli "Andrea di bergamo", le "Associazioni che si occupano di ambiente a Torino", "Assistenza anziani a Napoli"

Chiudi

Ben arrivato/a su uidu.org!
Di cosa si tratta?

Ci sono migliaia di organizzazioni come Associazione Tutela Ammalati Psichici in Italia, se vuoi sapere quali operano vicino a te, uidu.org è la piattaforma che stai cercando. Puoi scegliere il settore di intervento che prediligi, la città o l'area di riferimento, registrare l'organizzazione di cui fai parte, sostenere le tue organizzazioni preferite.

Default_ngo_small

Associazione Tutela Ammalati Psichici

Attività

Cosa facciamo nel dettaglio

piazza A. Zanaboni c/o Ospedale “L. Galmarini” – Tradate (Va) tel.: +393409788121 - cod. fisc.: 95033250127 - atap-incontro@teletu.it iscrizione registro Reg. Lombardia vol. n. 647 del 5/8/1999 sez. A Sociale PRESENTAZIONE L’Associazione Tutela Ammalati Psichici (ATAP) onlus è stata costituita nel 1996 da alcuni familiari nell’intento di superare i momenti di difficoltà legati al disagio dei propri congiunti, di unire le forze nel richiedere gli interventi previsti dai servizi territoriali e di sensibilizzare l’opinione pubblica circa la realtà della malattia mentale ed i bisogni relativi all’inserimento lavorativo e sociale. Le attività di base dell’Associazione consistono nel sostegno al singolo ed alla sua famiglia nell’emergenza, ma anche nell’accompagnamento / affiancamento / tutela degli stessi per il disbrigo di pratiche ed incombenze personali che possano porre i soggetti in ansia, nella supplenza di familiari assenti o “lontani”, nel mantenere i contatti con i parenti più sensibili o con i vicini di casa, nella collaborazione offerta e richiesta alle Istituzioni sia sociali che sanitarie, tendendo ad un miglioramento dei rispettivi interventi, in un’ottica di promozione dell’autonomia possibile della persona e del rispetto della sua dignità. Proprio per questo l’Associazione aderisce all’URASAM (Unione Regionale Associazioni Salute Mentale), al COPASAM (Coordinamento Provinciale Associazioni Salute Mentale) e collabora con le Istituzioni del distretto sociosanitario di Tradate, partecipando al Tavolo tematico sulla disabilità, promosso dall’Ufficio di Piano; fa parte, inoltre, del Gruppo di Lavoro Salute Mentale della Provincia di Varese. L’Associazione offre l’opportunità ai familiari, o a chiunque ne senta il bisogno, di partecipare ad incontri con la presenza di psicologi, per vivere momenti di confronto che permettano di sperimentare la solidarietà e il supporto reciproco: il lavoro di questi anni ha rivelato, infatti, l’importanza fondamentale di esperienze di “auto-mutuo-aiuto” nelle quali la condivisione delle proprie problematiche con chi vive situazioni simili è una preziosa fonte di sostegno, soprattutto per famiglie da tempo costrette a vivere il malessere psichico chiuse tra le pareti domestiche. Attualmente i gruppi di auto mutuo aiuto, facilitati da una psicologa-psicoterapeuta, sono previsti il mercoledì sera dalle 20.30 alle 22.30: incontri, a cadenza settimanale, dedicati alle persone che soffrono direttamente di disagio psichico, incontri a cadenza quindicinale riservati, invece, ai familiari. Punto di forza dell’attività di ATAP è il Centro d’aggregazione “L’Incontro - momenti di festa”, ubicato in locali messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale di Castiglione Olona (Va), nella stessa area nella quale si trovano il centro diurno anziani ed il centro d’aggregazione giovanile. Il Centro è concepito come luogo di incontro dei soci e di tutti coloro che desiderino conoscerci per offrire il proprio aiuto. Vi si svolgono, ogni sabato pomeriggio, attività ludiche e d'aggregazione con la supervisione di uno psicologo ed il supporto di animatori e di volontari, alternandosi periodicamente uscite per visite culturali guidate e gite nelle località della zona ricche di patrimoni artistici o immerse nel verde delle Prealpi. ATAP promuove attività (di raccolta fondi e di sensibilizzazione alla realtà del disagio psichico) tese sia al superamento delle paure e dei tabù che a prendere coscienza della possibilità di convivere con queste persone, attraverso iniziative culturali quali mostre d'arte di artisti locali, serate di cineforum o teatro sul tema della salute mentale, con la collaborazione/patrocinio dell’Azienda Sanitaria Locale, dei comuni ospitanti, della Provincia, del Centro di Servizi per il Volontariato di Varese (CESVOV) e di rilevanti organizzazioni del terzo settore. Organizza, altresì, corsi di sensibilizzazione e di aggiornamento per volontari ed operatori. Da alcuni anni ha avviato una felice esperienza di Housing sociale (“PROGETTO ABACO”: 3 appartamenti in convenzione con l’ALER – azienda lombarda edilizia residenziale) a Venegono Superiore (Va) presso la ex colonia elioterapica, nell’intento di dare non soltanto un alloggio, ma un focolare domestico a dimensione familiare alle persone ormai stabilizzate dal punto di vista sanitario e che, per le loro caratteristiche, pur essendo avviate su percorsi di autonomia, necessitano di accompagnamento, supporto e sostegno. L’housing sociale di ATAP gode del Patrocinio del Comune di Venegono Superiore, della Provincia, dell’ASL, del Tribunale di Varese. Molte Amministrazioni pubbliche identificano in ATAP un soggetto del Terzo Settore affidabile ed efficiente, disponibile ad ampliare il proprio raggio d’azione, senza dimenticare la propria mission: operare per gli ultimi, in particolare coloro che soffrono il disagio psichico, come strumento sussidiario delle Istituzioni. Ne è esempio la realtà del neo costituito centro “L’ASINO NEL BOSCO”: partendo da un’area di proprietà del Comune di Castiglione Olona (VA), con panchine quasi inutilizzabili, e scarsamente fruita dalla popolazione in un territorio che fortunatamente vanta già ampie aree verdi e boschive, ATAP ha proposto, con successo, una qualificazione “sociale” e la trasformazione della stessa, concessa in comodato all’associazione, in un centro d’onoterapia e di attività assistita con l’asino per terapie destinate a malati psichici, disabili fisici o intellettivi, anziani con processi degenerativi del sistema nervoso e bambini autistici, ma anche occasione di aggregazione per nuclei familiari desiderosi di coniugare il godimento di uno spazio verde attrezzato, in compagnia degli asinelli acquistati e di uomini e donne portatori di disabilità ma anche di ricchezze personali e sociali da condividere. L’ASINO NEL BOSCO onoterapia ed attività assistita con l’asino