• Home-volunteer-sector

    Puoi cercare per settore di intervento.

    Prova a scrivere "Ambiente" o "Animali" per trovare tutte le organizzazioni, iniziative e servizi della tua zona.


  • Home-volunteer-city

    Puoi trovare quello che cerchi vicino ad una città.

    Prova a scrivere "Bergamo" o "Milano", oppure "associazioni bergamo", "cooperative torino".


  • Home-volunteer-activity

    Una ricerca che capisce quello che stai cercando.

    Puoi cercare tutti gli "Andrea di bergamo", le "Associazioni che si occupano di ambiente a Torino", "Assistenza anziani a Napoli"

Chiudi

Ben arrivato/a su uidu.org!
Di cosa si tratta?

Ci sono migliaia di organizzazioni come ASSOCIAZIONE WWF PROVINCIA DI GROSSETO in Italia, se vuoi sapere quali operano vicino a te, uidu.org è la piattaforma che stai cercando. Puoi scegliere il settore di intervento che prediligi, la città o l'area di riferimento, registrare l'organizzazione di cui fai parte, sostenere le tue organizzazioni preferite.

Small_logo_panda_wwf

ASSOCIAZIONE WWF PROVINCIA DI GROSSETO

Attività

Cosa facciamo nel dettaglio

La Sezione WWF di Orbetello nasce nel 1973, come diretta conseguenza dell’istituzione, nel 1972, dell’Oasi WWF di Orbetello. Il suo nome a quel tempo è: Sezione WWF Costa D’argento in quanto racchiude sotto la sua “giurisdizione” i comuni costieri di Orbetello, Capalbio e M.Argentario E’ una piccola Sezione ed i Soci, primi coraggiosi pionieri, di un ambientalismo neonato, si contano sulle dita di una mano. Tra questi il fondatore, Giorgio Ibba che fu per anni Responsabile della Sezione e collaborò con la Guardia dell’Oasi, il mitico Gigi Calchetti, nella realizzazione della nuova Oasi.

Ma anche altre attività vennero avviate, quali la salvaguardia del territorio o l’adesione a Campagne nazionali quali ad esempio “Coste e rive” per la tutela delle nostre coste.

Negli anni successivi, il territorio di competenza si espanse fino ad arrivare ai comuni di Manciano e Pitigliano, crebbe di conseguenza anche il numero dei Soci, 300 circa, la Sezione cambiò nome: Orbetello-Maremma ed il Responsabile divenne Fabio Cianchi, altro nome famoso nel WWF ed oggi Coordinatore delle tre Oasi maremmane. In quegli anni vi fu un vero e proprio salto di qualità: la Sezione si strutturò per Settori di competenza, seguiti dai vari attivisti, con l’intento di monitorare tutte le emergenze del nostro territorio, venne istituito il Nucleo di Guardie Volontarie (n° 10 Guardie) e ci dotammo di una prima piccolissima sede.

Oggi la nostra Sezione ha di nuovo cambiato nome: Associazione WWF Provincia di Grosseto, in quanto ha accorpato, primo esperimento in Italia, le altre Sezioni Provinciali. Un progetto ambizioso che tenta di sfruttare al meglio le sinergie dei volontari. Il Responsabile Provinciale prima e Presidente poi è Angelo Properzi, che in tutti questi anni ha cercato di mantenere alto il nome dell’Associazione.

Oggi il WWF, con l’aiuti dei volontari, cerca di seguire tutte le emergenze del nostro territorio, partecipa ed organizza tutte le manifestazioni dell’associazione a carattere nazionale, ma soprattutto è costantemente disponibile, compatibilmente con le proprie forze ed i propri mezzi, a recepire tutte le richieste dei cittadini, anche le più disparate, in materia ambientale.

Di strada ne è stata fatta molta e molte sono state le vertenze che ci hanno visto protagonisti (ristrutturazione del porto di Talamone, contestazione dell’impianto di lavorazione delle alghe di Patanella, presentazione di un progetto alternativo per la gestione delle alghe in laguna, opposizione all’autostrada Tirrenica, promozione della raccolta differenziata, osservazioni ai piani strutturali di alcuni comuni, partecipazione al Festival del Libro di Castiglione della Pescaia con uno stand multidisciplinare e laboratori ambientali per le scuole. Ogni anno proponiamo a tutti gli istituti scolastici della provincia percorsi didattici di educazione ambientale con lezioni teoriche e laboratori manuali, ecc).

L’impegno futuro è quello di fare ancora meglio, ma occorre l’aiuto di tutti, soci e non, perché l’ambiente in cui viviamo è di tutti.

Il presidente

Angelo Properzi