• Home-volunteer-sector

    Puoi cercare per settore di intervento.

    Prova a scrivere "Ambiente" o "Animali" per trovare tutte le organizzazioni, iniziative e servizi della tua zona.


  • Home-volunteer-city

    Puoi trovare quello che cerchi vicino ad una città.

    Prova a scrivere "Bergamo" o "Milano", oppure "associazioni bergamo", "cooperative torino".


  • Home-volunteer-activity

    Una ricerca che capisce quello che stai cercando.

    Puoi cercare tutti gli "Andrea di bergamo", le "Associazioni che si occupano di ambiente a Torino", "Assistenza anziani a Napoli"

Chiudi

Ben arrivato/a su uidu.org!
Di cosa si tratta?

Ci sono migliaia di organizzazioni come Al confine Onlus in Italia, se vuoi sapere quali operano vicino a te, uidu.org è la piattaforma che stai cercando. Puoi scegliere il settore di intervento che prediligi, la città o l'area di riferimento, registrare l'organizzazione di cui fai parte, sostenere le tue organizzazioni preferite.

Small_al_confine

Al confine Onlus

Attività

Cosa facciamo nel dettaglio


Alzheimer café costituisce uno spazio/tempo dedicato alle persone affette da deterioramento cognitivo, ai loro familiari e amici, ai loro assistenti e a tutti coloro che siano disponibili ad incontrarli.
ACZ_seppia_12La finalità è di aprire una comunicazione con queste persone al di fuori di qualsiasi contesto sanitario e istituzionale, al fine di prevenire ogni forma di ghettizzazione o marginalizzazione, restituendo loro l’identità piena di membri della società civile.
All’interno del Café sono previsti momenti protetti, specificamente dedicati ad attività di recupero e di prevenzione, attraverso la comunicazione verbale e non verbale, strutturati secondo metodologie diverse (gruppo “validation”, ascolto ed espressione musicale, atelier di pittura e plasmazione, movimento ed espressione corporea) e momenti aperti, informali, in cui prevalga il semplice piacere di stare insieme, della convivialità, della fruizione condivisa di spazi ricreativi. In questi momenti aperti sono previste anche occasioni di incontro con le giovani generazioni, perché possano essere accompagnate alla comunicazione verbale e non verbale col vecchio disorientato in un clima di serenità.
Nella stessa sede verranno avviati gruppi di sostegno per i familiari e gli assistenti, senza dimenticare i nipotini, momenti di formazione per operatori e volontari e incontri periodici di revisione, essenziali questi ultimi alla continua verifica delle finalità, dei mezzi utilizzati, e all’eventuale riformulazione del progetto in itinere, nell’ascolto dei bisogni concreti che si manifestano.