• Home-volunteer-sector

    Puoi cercare per settore di intervento.

    Prova a scrivere "Ambiente" o "Animali" per trovare tutte le organizzazioni, iniziative e servizi della tua zona.


  • Home-volunteer-city

    Puoi trovare quello che cerchi vicino ad una città.

    Prova a scrivere "Bergamo" o "Milano", oppure "associazioni bergamo", "cooperative torino".


  • Home-volunteer-activity

    Una ricerca che capisce quello che stai cercando.

    Puoi cercare tutti gli "Andrea di bergamo", le "Associazioni che si occupano di ambiente a Torino", "Assistenza anziani a Napoli"

Chiudi

Ben arrivato/a su uidu.org!
Di cosa si tratta?

Ci sono migliaia di organizzazioni come Genitori Separati e Figli Onlus in Italia, se vuoi sapere quali operano vicino a te, uidu.org è la piattaforma che stai cercando. Puoi scegliere il settore di intervento che prediligi, la città o l'area di riferimento, registrare l'organizzazione di cui fai parte, sostenere le tue organizzazioni preferite.

Default_ngo_small

Genitori Separati e Figli Onlus

Attività

Cosa facciamo nel dettaglio

GE.SE.FI. onlus offre :

sostegno ed ascolto a madri e padri separati, o in fase di separazione, che spesso si trovano in una condizione psicologica segnata dal dolore, dallo sconcerto, dall' incapacità a reagire, ma offre ascolto anche a nonni o parenti, amici, a tutti coloro che si sentono emotivamente coinvolti sul caso.

Nei casi più articolati mette a disposizione consulenze di esperti per i servizi di consulenza mediativa, psicologica, legale e di gruppo (ascolto, solidarietà, auto-mutuo-aiuto).

Le iniziative promosse dall’associazione secondo gli scopi sociali si possono così riassumere:

- Promuovere il benessere individuale e sociale facendo leva su meccanismi comunicativi-informativi.- Attivare campagne di sensibilizzazione e prevenzione del disagio minorile in ogni contesto, compreso quello istituzionale scolastico.- Diffondere attraverso convegni, conferenze e contatti tra gli associati ed il pubblico una cultura sociale che valorizzi le diversità per spegnere i motivi di conflittualità che tormentano sempre più la famiglia ponendo orientamenti educativi rivolti alla solidarietà, all’accoglienza ed al dialogo.- Promuovere, orientare, realizzare interventi in materia di parità tra i diversi sistemi sociali a livello educativo-formativo ed attraverso forme di lotta alle discriminazioni di genere oltre gli stereotipi famigliari che interagiscono soprattutto nelle fasi difficili della separazione coniugale.- Creare contesti favorevoli alla conciliazione ed alla mediazione famigliare in cui vengono individuate e rafforzate buone prassi per la definizione di sperimentazioni replicabili.- Organizzare momenti di confronto interattivo tra le diverse figure professionali, in particolare Assistenti Sociali, Educatori, Psicologi, figure forensi.- Adottare nella fase di accoglienza un sistema informatizzato di raccolta dati statistici per monitorare i fenomeni di crisi famigliare tale da assumere funzioni di osservatorio ed interfaccia comunicativa con le istituzioni e gli stakeholder.- Valutare ed evidenziare ogni difformità locale in rapporto al territorio nazionale.- Accordi territoriali per le politiche di sviluppo delle agevolazioni casa per i più disagiati: housing ed assegnazioni temporanee di aree accoglienza attrezzate per le nuove povertà post-separative.- Coinvolgimento di partners come sostenitori nazionali di azioni condivisibili e replicabili ovunque.