• Home-volunteer-sector

    Puoi cercare per settore di intervento.

    Prova a scrivere "Ambiente" o "Animali" per trovare tutte le organizzazioni, iniziative e servizi della tua zona.


  • Home-volunteer-city

    Puoi trovare quello che cerchi vicino ad una città.

    Prova a scrivere "Bergamo" o "Milano", oppure "associazioni bergamo", "cooperative torino".


  • Home-volunteer-activity

    Una ricerca che capisce quello che stai cercando.

    Puoi cercare tutti gli "Andrea di bergamo", le "Associazioni che si occupano di ambiente a Torino", "Assistenza anziani a Napoli"

Chiudi

Ben arrivato/a su uidu.org!
Di cosa si tratta?

Ci sono migliaia di organizzazioni come "Viva la vida: nel mondo di Giuseppe Roseti" in Italia, se vuoi sapere quali operano vicino a te, uidu.org è la piattaforma che stai cercando. Puoi scegliere il settore di intervento che prediligi, la città o l'area di riferimento, registrare l'organizzazione di cui fai parte, sostenere le tue organizzazioni preferite.

Small_logo_con_il_cappello

"Viva la vida: nel mondo di Giuseppe Roseti"

Attività

Cosa facciamo nel dettaglio

L'Associazione " Viva la vida " promuove la  raccolta di fondi da destinare alla ricerca sui tumori rari. Fino ad ora, in 4 anni ha donato all'Istituto Nazionale dei tumori di via Venezian 1  di Milano la somma di 13.000 €. L'evento annuale che si svolge la settimana successiva al 25 luglio  ( giorno della scomparsa di Giuseppe) permette di raggiungere l'obiettivo sopra descritto. Tale evento è caratterizzato dal fatto che in quella serata vi è una esibizione di uno o più gruppi musicali che hanno avuto un rapporto di collaborazione artistica con Giuseppe che oltre a suonare pianoforte e tastiere, componeva ed arrangiava testi e musica. La piazza nella quale si svolge la serata è allestita con stand, sotto alcuni portici che si prestano allo scopo, e che sono artisticamente  addobbati e decorati dai volontari dell'Associazione. Ogni stand rappresenta le passioni di Giuseppe  che sono raffigurate nel nostro logo, appositamente realizzato da un suo amico. Quindi racconti fotografici relativi a viaggi,  lettura,  pittura ( con quadri che vengono donati oramai da 4 anni dai detenuti delle carceri di Rossano nostri grandi sostenitori ), al cinema, alla stessa fotografia ed al buon cibo e buon vino. Si fanno conoscere  inoltre le eccellenze del territorio: molte aziende ci forniscono loro prodotti come il Riso di Sibari, il vino, insaccati, confetture, dolciumi, prodotti di stagione ed altro ancora. Tali prodotti vengono distribuiti  in cambio di donazioni volontarie. Un ruolo importante lo ha una azienda che produce ceramiche, appositamente realizzate, anche esse con grande maestria, dai detenuti di Rossano. Infine una nostra socia raccoglie appositamente  l'origano sui monti del Pollino che viene distribuito assieme ad altri prodotti. La serata ha diversi momenti. Il più significativo è quello assegnato ai medici che dal palco informano circa l'importanza della ricerca e dell'alto valore, oltre che simbolico, della donazione. Altri momenti sono affidati a video messaggi che ci provengono da vari artisti che sostengono " Viva la vida ". Fino ad ora sono pervenuti video messaggi della Bandabardot, Peppe Voltarelli ,Parto delle nuvole pesanti, Claudio Bisio, Giobbe Covatta, JasmineTrinca. Di notevole valore quello inviatoci dal Prof. Paolo CASALI direttore dell'unità delle malattie mesenchimali dell'adulto dell'Istituto di tumori  di cui sopra.

Durante l'anno vengono realizzate altre iniziative "satelliti" che sono destinate ai bambini e ragazzi delle scuole dell'obbligo e che si svolgono nei periodi in prossimità della Pasqua e del Natale nella nostra sede, donataci in comodato gratuito dalla Diocesi di Cassano allo Ionio. Laboratori di ceramica e rassegne musicali consentono a questi giovani di confrontarsi con Maestri, soci e sostenitori di " Viva la vida ", che fanno apprendere loro i rudimenti di queste forme artistiche. Queste occasioni consentono anche di rinsaldare rapporti sociali, molto importanti nel nostro territorio che soffre di alcune criticità, tra le famiglie: anche di diversa nazionalità.

Le soddisfazioni dei bambini che portano via l'oggetto da loro realizzato, e di quelli che possono dimostrare i livelli di apprendimento raggiunto nel suonare uno strumento musicale, fanno diventare queste occasioni qualcosa di molto importante.